venerdì 24 dicembre 2010

Sei motivi semiseri per odiare il Natale

A Natale diventano tutti più buoni. Io invece divento più cattivo del solito. I motivi?
Primo, l'obbligo di andare a far visita ai parenti – anche quelli più odiati – e si rispolverano le prozie baffute, bisnipoti antipatici, proto-cugini pluri-laureati con lode acquisiti e padrini che puzzano di dopobarba: sono brutti, antipatici, sputano quando parlano e vogliono il bacio sulla guancia, non gli basta una pacca sulla spalle, che so, una stretta di mano. No, vogliono i baci. Vaffanculo, non vi ho scelti e non vi voglio vedere, migrate in Kamchatka.
Secondo, la bastardissima usanza di fare regali a TUTTI. Uno ti regala un portachiavi che fa jingle bells quando apri la porta di casa e ti senti obbligato a ricambiare. Vaffanculo, fate i regali solo a poche persone e regalate qualcosa che non diventi pattume dopo 15 giorni!
Terzo, probabilmente la beneficenza che si fa a Natale serve a mala pena per ripagare i danni che il consumismo natalizio provoca all'ambiente e alle popolazioni del terzo mondo.
Quarto, se ricevi un computer, un ipad o una fotocamera digitale per Natale, LEGGI LE ISTRUZIONI maledetto decerebrato, non puoi passare il resto dell'anno a chiedere dov'è la maniglia della porta usb. Quindi, vaffanculo, fatti regalare un abaco.
Quinto, vuoi mettere le luminarie? Bene, benissimo! Ma col cazzo che pago io l'elettricità, monti delle belle prolunghe e le allacci ai contatori dei maledetti amanti degli addobbi. Ecco, puoi tenerle anche fino a maggio.
Sesto e ultimo, gli auguri via sms. Ricordo i primi tempi del telefono cellulare – tempi bui, il mio pesava un chilo – e ricordo che rispondevo ai messaggi di auguri, anche a quelli più idioti con le filastrocche sconce (quelle dove qualcuno alla fine fa rima e ti incula), poi ricordo che incontravo i malnati che mi scrivevano e scoprivo che avevano fatto un contratto speciale con il gestore di telefonia per cui avevano 400 sms gratis al giorno per tutto il periodo di Natale. Non rispondete a questi stronzi ma, quando li incontrate, picchiateli con un tubo di ferro e ditegli che ve lo han dato gratis per tutto il periodo natalizio.

Buon Natale a tutti

disegno di Pierre Bourgeault

3 commenti:

  1. ..hai ragione ci hanno portato ad odiare il natale con tutti questi obblighi..ci pensavo giusto ieri che il prossimo hanno faro' i regali almeno un mese prima di natale..perche' cmq e' bello donare e se si dona a chi ha meno e' anche giusto..pero' credo che le tradizioni siano importanti nella vita di ognuno di noi e' che dovremmo ritrovare il significato vero di queste..ah non e' che il riferimento a quelli che "rompono" perche' non sanno come si usa un attrezzo tecnologico e non si vanno a leggere le istruzioni, ha a che fare con me..o si?

    RispondiElimina
  2. mmm, anche con te... : ) ma sei perdonata

    RispondiElimina
  3. Penso che sia tutta una questione di opinione.

    RispondiElimina